Festa di San Sebastiano, omaggio alla città di opera del Maestro Di Nunno

Il maestro Cav. Giuseppe Di Nunno di Canosa ha fatto omaggio di una sua opera su San Sebastiano, Patrono dei Vigli Urbani, nella festa del 20 gennaio, dies natalis del Martire di 32 anni nativo di Narbonne in Francia nel 263 e Militare della Corte Imperiale di Roma,

L’opera in stampa quadro riporta il testo, in latino tradotto in italiano, del Decreto di proclamazione del Patrono promulgato da Papa PIO XII° il 3 magio 1957.

Il culto del Santo raffigurato nell’arte dal Mantegna viene riproposto dal Maestro Di Nunno, nel contesto dei 13 Patroni delle Forze Armate di un progetto volontario unico di sei anni consegnato e riconosciuto dallo Stato Italiano e dalla Chiesa Italiana dall’Ordinario Militare Mons. Santo Marcianò, “benedicente della fatica editoriale”.

L’opera è stata anche consegnata al Comune di Canosa e di Pederobba (TV) e di Spinazzola, dove il Santo è venerato Patrono della Città con Chiesa omonima intitolata.

20-01-2022_san-sebastiano-quadro-andria

20-01-2022_san-sebastiano-patrono.-lettura-andria

Vurchio (Presidente del Consiglio Comunale): “Festa di San Sebastiano, auguri di buon lavoro agli uomini e alle donne del Corpo di Polizia Locale e gratitudine per il loro impegno quotidiano”

Plaudo – scrive in un messaggio il Presidente del Consiglio Comunale, Dr. Giovanni Vurchio – ai risultati raggiunti nel corso del 2021 dal Corpo di Polizia Locale e sono certo di interpretare, per questo, il pensiero di tutta la comunità cittadina.

Le attività di Polizia Annonaria, Giudiziaria, Edilizia ed Ecologica, insieme a quelle di Polizia Stradale (oltre 16.000 sanzioni al Codice della Strada e quasi 220 incidenti stradali rilevati) dicono di un Corpo che, nonostante gli organici ridotti e le limitate risorse strumentali disponibili, fa tutto il possibile per essere un punto di riferimento forte per la comunità.

Condivido poi, e faccio mia, la riflessione del Sindaco Bruno sulla necessità che, tutti insieme, si contribuisca a dare autorevolezza e rispetto alla divisa degli uomini e delle donne della Polizia Locale, come degli uomini e delle donne di tutte le altre Forze dell’Ordine.

Questa giornata che celebra San Sebastiano, il Patrono del Corpo, sia dunque occasione preziosa per augurare, a tutto l’Organico della Polizia Locale, buon lavoro insieme all’invito – conclude Vurchio – a moltiplicare ogni sforzo per dare alla comunità sicurezza e servizi nell’interesse del bene collettivo”.

Misericordie di Puglia: confermato Presidente Gianfranco Gilardi

Gianfranco Gilardi, andriese, è stato confermato alla guida delle Misericordie di Puglia.

Insieme a lui, nel Consiglio Direttivo, siedono i governatori Matteo Soldano, Costantina Nanna, Serafino Infante, Salvatore Costantini, Paolo Di Nunzio, Biagio Pizzi e Consiglia Bernardi.

Tutto è stato deciso nel corso della Assemblea del 15 gennaio svoltasi a Molfetta.

Le Misericordie di Puglia possono contare su circa 3mila volontari in tutta la regione da Nord a Sud ed ormai dal 2014 sono federate per rappresentare a livello territoriale il mondo giallociano.

Un mondo fatto di una miriade di servizi alla persona ed alla comunità con emergenza/urgenza, assistenza, formazione e protezione civile.

“Cittadini consapevoli – non alla finestra, …in ricordo di Anna Maria Di Leo”, diretta web con la Sala Consiliare il 24 gennaio

Lunedì 24 gennaio 2022, alle ore 19,00 in diretta web con la Sala Consiliare del Comune di Andria, si terrà l’evento “cittadini consapevoli – non alla finestra,…in ricordo di Anna Maria Di Leo”, patrocinato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Andria, con il coinvolgimento della Biblioteca Diocesana, dell’Associazione Italiana Maestri Cattolici, di Pax Christi, del Forum di Formazione all’Impegno Sociale e Politico, del Centro Orientamento Don Bosco, dell’Azione Cattolica Italiana, della Diocesi di Andria, del MPPU e di Libera.

Questo il programma:
Saluti: S.E. Mons. Luigi Mansi, Vescovo diocesi di Andria e Avv. Giovanna Bruno, Sindaca di Andria.

Contributi: “Educazione e formazione”
Bruno Forte, già presidente nazionale dell’AIMC;
Angela Ribatti, già presidente regionale dell’AIMC;
Dialogo inter-religioso, educazione alla mondialità, non violenza – disarmo – pace”
Mons. Luigi Bettazzi, già presidente nazionale di Pax Christi;
Mons. Giovanni Ricchiuti, presidente nazionale di Pax Christi;
Impegno civile, sociale e politico”, Rosy Bindi.

Modera: Francesca Attimonelli, presidente dell’AIMC sezione di Andria.

L’evento potrà essere seguito in presenza previa prenotazione al n. di tel. 0883/290319, esibendo green pass e fino ad esaurimento posti e in collegamento attraverso il link: https://youtube.com/eser/direttaAndria

Polizia Locale, Festa di San Sebastiano: Sindaco Bruno, “Grazie per il vostro lavoro al servizio della città. Recuperare l’onorabilità della divisa”

Festeggiare San Sebastiano, Patrono della Polizia Locale, non deve essere un esercizio formale.

Anche se le restrizioni imposte dal Covid impediscono di svolgere, in presenza, la tradizionale cerimonia religiosa seguita dal bilancio delle attività del Corpo, questa occasione non deve andare persa per ricordare, una volta di più, il ruolo, i compiti, il senso di responsabilità di tutti gli uomini e le donne della nostra Polizia Locale.

Ed è anche una occasione preziosa per fare una riflessione più ampia che interroga tutti noi, amministratori pubblici e cittadini. Tutte le divise vivono una fase difficile del loro riconoscimento istituzionale da parte della gente, sempre più lanciata verso l’inciviltà e la barbarie umana, come se trovarsi di fronte ad un uomo in divisa significasse sempre e comunque dargli addosso senza ragione. Viviamo quindi un tempo in cui l’onorabilità della divisa va recuperata con l’esempio, la pazienza, con il dialogo e soprattutto con la presenza qualificata tra la gente e nelle comunità.

Sin dall’insediamento della nuova Amministrazione ci siamo sforzati di confermare, in ogni circostanza, la centralità del Corpo nella vita della comunità.

L’impegno e l’abnegazione che, insieme alle altre Forze dell’Ordine, gli uomini e le donne della Polizia Locale stanno assicurando anche in questa ulteriore ondata pandemica, confermano la consapevolezza di svolgere un lavoro difficile, ma che va fatto e va fatto bene, con una diligenza non comune, non rutinaria.

Il fatto di essere impegnati su più fronti – dalla viabilità alla vigilanza per il rispetto della legalità nelle attività commerciali, in edilizia, nell’ambiente, il contrasto agli incivili, la collaborazione con le altre Forze dell’Ordine, i compiti di protezione civile – significa per gli uomini e le donne della Polizia Locale dover assolvere, nel modo più equilibrato possibile, a compiti molto delicati esercitati, spesso, in condizioni difficili.

Si tratta di compiti che, come emerge dalla Relazione delle attività svolte nel 2021, vengono adempiute con cura ogni giorno, superando le criticità esistenti nel Corpo, che abbiamo ereditato e che si chiamano carenza di risorse umane, tecniche e strumentali.

Nonostante ciò, i 65 tra uomini e donne in divisa fanno la loro parte confermando, ogni giorno, di essere un punto di riferimento fondamentale per contribuire a tenere unita la comunità cittadina. Auguri dunque al Corpo di Polizia Locale, auguri a ciascuno degli appartenenti al Corpo, auguri al nuovo Comandante, il Colonnello Dott. Francesco Capogna, auguri ed una particolare gratitudine al dott. Riccardo Zingaro che ha retto il Comando per tanti anni, auguri e grazie all’assessore Pasquale Colasuonno, che assolve ai suoi compiti con dedizione.

Auguri e grazie a tutti gli appartenenti al Corpo che sono andati in quiescenza nel 2021 e che non abbiamo potuto incontrare, e salutare, in presenza, a causa del Covid ed esprimere loro la gratitudine dell’Ente e della comunità.

Infine – conclude il Sindaco – auguri a tutta la città perchè continui a vedere, negli uomini e nelle donne in divisa della Polizia Locale, un presidio di sicurezza e di collaborazione, senza antagonismo, un punto di riferimento privilegiato”.

Festa di S. Sebastiano, Ass. Colasuonno : “Un anno di Polizia Locale, un anno di grande impegno”

“Non posso che iniziare con un sentito ringraziamento a tutti voi appartenenti al Corpo di Polizia Municipale, per il grande senso del dovere che dimostrate nel rispondere alle svariate richieste che giungono al Comando ogni giorno,
Sottolineo che i dati relativi alle attività che svolgete sono eloquenti e dimostrano, al di là di tutto, l’impegno profuso in tutte le zone della città, a partire dal centro fino ai quartieri più periferici:
Interventi che riguardano certamente la sicurezza, ma soprattutto l’incidentalità e la viabilità.

Da parte dell’Amministrazione, l’impegno a cercare strategie per l’assunzione di nuovo personale è costante, ma sconta il fardello del pre-dissesto del nostro Comune.

Ugualmente costante è l’impegno nel reperire fondi per il rinnovo dei mezzi e della strumentazione tramite la partecipazione ad appositi bandi.

Qualche risultato in effetti nell’ultimo anno è arrivato, cosa che ci ha permesso di sanare situazioni da tempo rimaste in sospeso: l’annosa questione del vestiario, della previdenza integrativa, della performance.

Prossimi aspetti che auspico si affrontino di petto sono quelli relativi al Regolamento, all’unità cinofila e alle problematiche legate al randagismo.

Del resto, voi lo sapete meglio di me, i fronti da tenere sotto controllo sono davvero tanti: a parte quelli già citati, c’è il contrasto dell’abusivismo, il contrasto all’evasione, la gestione dei grandi eventi.

Ecco che darsi delle priorità diventa fondamentale. Darsi delle priorità, procedere con un programma di aggiornamento continuo dell’intero Corpo e rendere sempre più capillare la vostra presenza sul territorio nostro e su quello dei comuni limitrofi tramite le convenzioni sottoscritte anche di recente.

Non mi resta che cedere la parola al neo Comandante Francesco Capogna a cui do il più caloroso dei benvenuti, e approfittare dell’occasione per ringraziare da parte mia e di tutta l’Amministrazione il vice Comandante Riccardo Zingaro per tutto il lavoro fatto negli ultimi anni.

È stato un lungo periodo in cui il dott. Zingaro ha gestito egregiamente il Corpo, trovando soluzioni brillanti a situazioni organizzative difficili e assicurando ordine e sicurezza in una città difficile come Andria grazie alle sue doti di professionista e di uomo.

Grazie davvero e grazie ancora a tutti voi per l’attenzione”.

          Assessore
Pasquale Colasuonno

Col. Capogna (Comandante Polizia Locale): “Collaborazione con la Città è fare squadra”

“Gentilissimi,
a voi tutti il mio più cordiale saluto, cui si unisce quello delle donne e degli uomini della Polizia Locale di Andria.

Quella di oggi è la festa del Santo Patrono della Polizia Locale, San Sebastiano, manifestazione che si svolge nel segno della continuità del ruolo.

Celebrare questa ricorrenza significa ripercorrere anni della storia d’Italia, tanto è forte il legame tra il Santo Martire e la Polizia Locale.

“Fare squadra”, mutuando le parole di Sua Eccellenza, Sig. Prefetto, a cui va tutta la mia deferente gratitudine per avermi accolto nei Suoi uffici, a pochi giorni dall’insediamento nel ruolo, sintetizza perfettamente la missione della nostra Polizia Locale.

È dalla collaborazione fra le istituzioni, i cittadini e tutte le Forze dell’Ordine, preziosi compagni di viaggio nella quotidiana opera di assicurare ai cittadini il bene della sicurezza, che si rendono risposte ai bisogni indifferibili di coesione sociale, decoro urbano e vivibilità del territorio.

Allora, nella cornice della sicurezza integrata, la nostra Polizia Locale diviene uno dei punti di riferimento per la collettività.

Un ruolo che ci vede partecipi alla vita della Città, vicini ai problemi della gente, specialmente alle persone più deboli e in difficoltà.

Nelle parole nel nostro Vescovo, cui va il mio più sentito ringraziamento per la disponibilità e attenzione sin da subito donatami, ho trovato conforto per la sincera riconoscenza sull’operato della Polizia Locale di Andria.

Un riconoscimento che ho condiviso con i miei colleghi e che vorrei estendessero alle loro famiglie, spesso private della loro preziosa presenza per esigenze di servizio.

È consuetudine, in questa giornata di celebrazione, fare un bilancio dell’attività svolta nell’anno trascorso.

Come potrete osservare, soffermandovi sulla relazione annuale che si compiega, dietro l’attività della Polizia Locale, v’è l’impegno profuso dai miei colleghi.

Nell’anno trascorso, grande attenzione è stata rivolta al tema della sicurezza stradale: il costante monitoraggio svolto ha consentito di realizzare un puntuale e rigoroso controllo del territorio, testimoniato dalle 16.262 sanzioni elevate al Codice della Strada.

A questa fondamentale azione di prevenzione e sicurezza hanno reso un significativo contributo le pattuglie del nucleo viabilità a cui va il mio personale compiacimento.

Analogo plauso rivolgo alla professionale opera svolta dalle pattuglie del Pronto Intervento e Infortunistica Stradale che si è distinta nella gestione di 216 sinistri stradali e nel soccorso di feriti.

Così come deve rimarcarsi l’oculata ed attenta gestione delle molteplici problematiche da parte della Polizia Annonaria e Amministrativa, sempre pronta a rispondere ad ogni tipo di esigenza e puntuale nel dare seguito agli indirizzi del Comando.

Analogo apprezzamento va all’attività svolta dalla Polizia Edilizia, la cui opera indefessa è di fondamentale importanza per la difesa del territorio della nostra Città.

Particolare considerazione, inoltre, rivolgo agli agenti della Polizia Ecologica, Ambientale e Protezione Civile e Unità Cinofila il cui notevole spirito di sacrificio è stato, sin da subito, notato e apprezzato.

Infine, il mio personale plauso per il lavoro svolto dai vari Uffici: Segreteria e Servizi, Ufficio Contravvenzioni e Denunce, Ufficio Notifiche e Informazioni, Uffici Amministrativi e Centrale Operativa per l’enorme mole di servizi dedicati alla cittadinanza e per l’indispensabile supporto dei colleghi.

Non posso, infine, non citare la preziosa opera svolta dal mio collega dott. Riccardo ZINGARO, per i brillanti risultati ottenuti e di cui, sono certo, l’intera Città continuerà a beneficiare.

Permettetemi di rivolgere un pensiero ai miei colleghi, a quei 65 uomini e donne che vestono con dignità e determinazione, ogni giorno, la gloriosa divisa del corpo della Polizia Locale di Andria.

A loro voglio dire di continuare a lavorare con entusiasmo perché, ne sono certo, il nostro contributo porterà alla realizzazione di una Città migliore.

“Fare squadra”, dicevo all’esordio di questo intervento, è una locuzione straordinariamente efficace perché racchiude il senso del nostro progetto e dà sostanza al lungo percorso che bisogna intraprendere, nel segno della nostra tradizione ed aperti alle innovazioni ed alle sfide del futuro, tra le quali v’è sicuramente la soluzione al problema del randagismo. Noi ci saremo!

Viva la Polizia Locale di Andria, viva la legalità”.

20-01-2022_polizia-locale-statistiche-2021

Ass. Colasuonno: “Randagismo, facciamo ogni sforzo, ma la soluzione è il canile comunale”

Siamo stati a Bari per cercare di trovare una soluzione, tramite una convenzione con l’Università, a uno – spiega l’Ass. all’Ambiente, dr. Pasquale Colasuonno – dei tanti problemi legati ai cani randagi presenti in città.

La convenzione non è ancora siglata e non ne avrei parlato – perché non mi piace parlare di fatti che non siano ancora concreti – se ieri non fosse uscita la notizia del cane ucciso da un branco di randagi.

Ho deciso di raccontare della giornata di ieri perché sia chiaro che la sensibilità verso gli animali di affezione è molto alta, e il problema del randagismo è qualcosa che abbiamo ben chiaro, per risolvere il quale lavoriamo costantemente, non solo nel caso di episodi eclatanti.

Teniamo conto di tutte le segnalazioni che arrivano, ma dare risposte costantemente ci è materialmente impossibile.

Pur percorrendo tutte le strade possibili: sterilizzazioni, segnalazioni alla Asl, collaborazione con le associazioni (il cui lavoro è preziosissimo e imprescindibile).

Ridurremo sensibilmente il problema quando avremo un canile comunale, per cui abbiamo reperito i fondi essendo stati vincitori di un bando, ma si sa, in Italia i passaggi burocratici hanno bisogno di tempo.

Nel frattempo c’è da stringere i denti perché il canile è pieno e le risorse sono pochissime se non inesistenti.

Ovviamente, assieme al Comandante della Polizia Municipale, è già partita – conclude Colasuonno – la segnalazione del gruppo di randagi presso la Asl.

In questo modo tamponeremo il problema, risolverlo però è tutt’altra cosa”.

Albo unico delle persone idonee all’ufficio di Scrutatore di seggio elettorale

Si informa che dal 16 gennaio 2022 e per 15 giorni consecutivi, nella Segreteria del Comune e presso il Servizio Elettorale, in piazza Trieste e Trento, è depositato l’Albo delle persone idonee all’ufficio di scrutatore di seggio elettorale di cui all’art.1 della L. n.95/1989, come modificato ai sensi dell’art.9 della L. n.120/1999, aggiornato a seguito di provvedimenti di iscrizione e di cancellazione, a cura della Commissione Elettorale Comunale.

Ogni cittadino può, entro tale periodo, prenderne visione e, in caso di iscrizione negata o indebita, proporre eventuale ricorso alla Sottocommissione Elettorale Circondariale, entro 10 giorni dalla scadenza di pubblicazione dell’Albo suddetto.

1 2 3 529

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com