Orari di apertura luoghi della cultura BAT del Polo Museale della Puglia, PASQUA E LUNEDÌ IN ALBIS 21 – 22 aprile 2019

I luoghi della cultura del Polo Museale della Puglia, nel territorio della BAT, osserveranno i seguenti orari di apertura al pubblico nei giorni 21 e 22 aprile 2019.

Sito

Pasqua

21 Aprile

Lunedì dell’Angelo

22 Aprile

Antiquarium e Parco Archeologico di Canne della Battaglia 9:00-18:00

Ultimo ingresso: 17:15

Chiuso
Castel del Monte 10:15-19:45

Ultimo ingresso: 19:15

10:15-19:45

Ultimo ingresso: 19:15

Castello Svevo di Trani 8:30-19:30

Ultimo ingresso: 19:00

 8:30-19:30

Ultimo ingresso: 19:00

Museo Archeologico Nazionale di Canosa di Puglia 9:00-13:45

Ultimo ingresso: 13:00

9:00-19:45

Ultimo ingresso: 19:00

 

Rifiuti festività 22 aprile, 25 aprile e 1° maggio: raccolta solo attività ristorazione e zone residenziali

L’Ato Rifiuti Ba/1 informa che, il servizio raccolta dei rifiuti, nei giorni festivi del 22 aprile (Pasquetta), del 25 aprile (Liberazione) e 1° maggio (Festa del Lavoro), non verrà effettuato per le utenze domestiche cittadine.

La raccolta sarà svolta, invece, per le sole attività di ristorazione e per le zone residenziali (Castel del Monte, contrada SS. Salvatore, etc.).

Si chiede alla cittadinanza la massima collaborazione al fine di evitare disservizi.

Elezioni europee, sostituzione Presidenti di Seggio: domanda

Coloro che intendono sostituire i Presidenti di Seggio Elettorale rinunciatari alla nomina effettuata dalla Corte d’Appello di Bari, possono presentare domanda al Comune di Andria – Ufficio Protocollo – entro le ore 12.00 del 10 maggio 2019, come da modulo disponibile presso l’Ufficio Elettorale o scaricabile dal sito web del Comune (https://www.comune.andria.bt.it).

La domanda, redatta in carta semplice e firmata dall’interessato, a pena di esclusione, dovrà essere presentata, entro e non oltre le ore 12.00 del 10 maggio 2019, con le seguenti modalità:

1. direttamente tramite consegna esclusivamente all’Ufficio Protocollo del Comune di Andria, sito al piano terra di P.zza Umberto I°, entro la data di scadenza dell’avviso, dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 ed il martedì e giovedì anche dalle ore 15.30 alle ore 17.30. Nell’ultimo giorno utile come sopra indicato, l’orario di scadenza per la presentazione della domanda all’Ufficio protocollo è fissato per le ore 12.00;

2. a mezzo servizio postale con raccomandata A/R da far pervenire alla presente Amministrazione, a cura e responsabilità del diretto interessato, entro e non oltre le ore 12.00 della suddetta data di scadenza del 10 maggio 2019, indirizzata al Sindaco del Comune di Andria (BT), da recapitare all’indirizzo di P.zza Umberto I°, recando a tergo della busta l’indicazione: “Elezioni Europee di Domenica 26 maggio 2019 – Domanda per la sostituzione dei Presidenti di Seggio”;

3. a mezzo posta elettronica certificata personale (PEC) al seguente indirizzo:

protocollo@cert.comune.andria.bt.it entro e non oltre le ore 12.00 del giorno di scadenza dell’avviso (10 maggio 2019). In tal caso nell’oggetto della mail dovrà essere indicata la seguente dizione“Elezioni Europee di Domenica 26 maggio 2019 – Domanda per la sostituzione dei Presidenti di Seggio”.

Si ricorda che la Posta Elettronica Certificata assume valore legale solo se, anche il mittente invia il messaggio da una casella di posta certificata personale. Qualora si opti per tale modalità di invio, la domanda dovrà essere firmata digitalmente ovvero dovrà essere firmata a mano e scansionata.

Alla domanda dovrà essere allegata a pena di esclusione, copia del documento di identità in corso di validità dell’istante.

Allo scadere della presentazione delle domande verrà redatto un elenco delle stesse.

L’ordine di chiamata, sarà determinato da un sorteggio fra tutti gli aspiranti regolarmente iscritti nell’Albo dei Presidenti di Seggio che hanno già svolto in passato le funzioni medesime.

Il sorteggio avrà luogo Martedì 21 maggio 2019 alle ore 15.30 presso la Sala Consiliare del Palazzo di Città (piazza Umberto I°).

Il corso di preparazione è fissato per lo stesso giorno Martedì 21 maggio 2019 alle ore 16.00 presso la Sala Consiliare.

Al corso devono partecipare i Presidenti nominati dalla Corte d’Appello e quelli sorteggiati.

19-04-2019_disponibilit-allincarico-di-presidente-di-seggio-elettorale-in-sostituzione-dei-presidenti-rinunciatari

Laboratorio del Verde: l’Assessorato fa il bilancio di 1 anno

Presentato il 16 aprile il programma di attività 2018/2019 del Laboratorio Cittadino per il verde, l’organismo su base volontaria che, come prevede l’articolo 23 del Regolamento per il Verde, è il luogo di confronto e di collaborazione tra quanti vogliono contribuire allo sviluppo della cultura del verde in città.

L’incontro è stato convocato dal Dirigente del Settore Ambiente e Mobilità , ing. Santola Quacquarelli, che ha ricordato che l’appuntamento si rinnova ogni anno a partire dal 2012 ed è dunque “un appuntamento fisso per le politiche del verde cittadine. Grazie al Regolamento per il Verde e al Laboratorio che lo prevede si stimola la partecipazione della comunità perchè così viene inserita nei processi decisionali ed è ad accesso libero. Per il Settore Ambiente è un appuntamento strategico perchè segna una sorta di bilancio delle attività svolte nel periodo aprile 2018-aprile 2019. E’ un lavoro impegnativo di cui, pur tra mille difficoltà finanziarie ed operative, siamo soddisfatti anche se, ovviamente, c’è sempre tanto da fare”.

Tra le attività svolte spiccano, in particolare, quelle relative alla presentazione della candidatura comunale del Progetto Stupor Mundi per potenziare le infrastrutture di servizio relative al percorso pedonale posto all’interno della pineta di Castel del Monte, “un progetto – ha sottolineato l’assessore alle Politiche Ambientali, avv. Luigi del Giudice – che punta a fondi per 500.000 euro e di cui sapremo l’esito entro luglio, con la pubblicazione della graduatoria delle iniziative ammesse. Il progetto è stato il risultato di una sorta di laboratorio che il compianto prof. Francesco Martiradonna, Presidente della V Consulta Comunale Ambiente, volle organizzare con forza e che ha tenuto conto dei suoi sugerimenti. La candidautra ha tutti i pareri necessari e, se ammesso, verrà redatto il progetto esecutivo. Analogamente il Settore si è attivato con la predisposizione e la pubblicazione del bando per l’affidamento in concessione dei due comprensori boschivi di Bosco Finizio e Pineta Castel del Monte ed il termine per le offerte scade proprio oggi, il 18 aprile”.

Questi gli altri interventi descritti in sintesi nel corso del Laboratorio Cittadino:

1. CANDIDATURA PROGETTO STUPOR MUNDl “Progetto per potenziamento delle infrastrutture riguardanti la rete viaria di accesso alle località turistiche e di altre infrastrutture di servizio delle strutture turistico ricettive – Pineta Castel del Monte Andria, in catasto al Fg. 178 ptc.n. 14-16-484-486″

2. POTATURE: attraverso la squadra di manutentori del verde

Sono state interessate dagli interventi di potatura di vario genere (rimonda e contenimento nel periodo autunno- vernino, verde e cimature nel periodo estivo, e messa in sicurezza, … ), circa n.1980 soggetti, relativamente alle alberature stradali, nei periodi:

Gennaio/Marzo 2018: Via Delle Querce, Via don Luigi Sturzo, Via A. Moro, Via XXIV Maggio,Via Duca di Genova, Via Cappuccini, Via Vittorio Veneto, Via Salemi, Via Paganini, Viale Trentino, Viale Istria, via Vaccina,

Aprile/settembre 2018: Via Napoli, Corso Europa Unita, Via Trani, Via Quinto Ennio, Via Catullo, Via Omero, via Barletta, P.zza la Corte, P.zza Duomo, via Milite Ignoto, P.zza Pio IX,

Ottobre/dicembre 2018: Via Gerusalemme, via Sofia, Via Bucarest, via Aldo Moro, Corso Italia,
Corso Francia, Via Canal, Viale del Cimitero, via Vittor Pisani, via Annunziata, Viale Istria e viale
Trentino, Via Barletta, Via don Riccardo Lotti, Via Brindisi, via Vecchia Barletta, via Olanda, corso
Germania.

Gennaio/marzo 2019: viale Roma, Piazza Umberto l, via Martiri di Cefalonia, via Giannotti, Via
Murge, via Tertulliano, Via Bruno Buozzi, via Carissimi.

Inoltre sono stati effettuati gli interventi tecnicamente e volta per volta ritenuti più idonei, presso la
Villa Comunale (Palmizi e Tigli) e i parchi e i giardini.

3. POTATURE SU PINI AD ALTO FUSTO appalto Ausonia Vivai: via Bernini, via castel del monte, viale Virgilio – Gruppo CON, Via Morelli lato pineta, Via Malpighi, via delle Querce.

4. INTERVENTI FITOSANITARI contro afidi e cocciniglie su Cercis e Tilia (alberi di Giuda e Tigli), nonché punteruolo rosso (questi ultimi, preventivi e a cadenza periodica).

5. PULIZIA DEI SUOLI: aree standard di proprietà comunale, svincoli tangenziale di competenza comunale

6. MANUTENZIONE VILLA, PARCHI E GIARDINI: MANUTENZIONE DEI MANTI ERBOSI (ARIEGGIAMENTO PRATO, IRRIGAZIONE E TAGLI)

7. IRRIGAZIONI DI SOCCORSO PER SITI NON SERVITI DA IMPIANTI DI IRRIGAZIONE

8. PROGETTO VERDE SÌ: progetto formativo individuale di tirocinio (Ministero del Lavoro e delle politiche sociali/Regione Puglia; soggetto promotore Ambito Territoriale Andria,; attività di
valorizzazione del verde urbano attraverso attività di sensibilizzazione, manutenzione e
sorveglianza) n. 4 tirocinanti per un breve periodo lo scorso anno e n. 5 per il 2019, a breve
l’attivazione dei tirocini.

9. DONAZIONI:

Rotary: n. 47 essenze arboree {pauwlonie, corbezzoli, melograni, giuggioli) presso Parco Cardinal
Ursi

Arif/corpo dei Carabinieri Forestali: Scuola A. Moro

IDEAZIONE: Abete della libertà

Scuola Giovanni Paolo Il: n. 58 essenze arboree ed arbustive autoctone provenienti dai vivai forestali regionali

10. SPONSORIZZAZIONI IN ZONA PIP:

ROTATORIE E ZONE PERTINENZIALI VERDI. 3 ditte su 5 di quelle convenute all’incontro del 9 maggio hanno già presentato il progetto. In attesa della delibera di giunta. Continuano ad arrivare richieste.

11. BOSCO DI FINIZIO E PINETA DI CASTEL DEL MONTE:

fasce tagliafuoco e eliminazioni delle alberature schiantate

procedura di affidamento in concessione dei due comprensori boschivi: termine presentazione offerte 18 aprile 2019. ATTIVITÀ DI GESTIONE FORESTALE DEL COMPRENSORIO E ATTIVITÀ LUDICO/SPORTIVE/DIDATTICHE.

12. RIQUALIFICAZIONE PINETA VIA MORELLI: trapianto di circa N. 30 pinus pinea, abbattimenti delle piante ammalorate, installazione palestra calistenica.

13. SCUOLE

Interventi effettuati dalla Andria Multiservizi spa presso Scuola Rosmini, Scuola Manzoni, Inchingolo, Cotugno – della Vittoria via Gramsci, Don Milani – via Manara, Verdi – Via Verdi, Borsellino – Corso Italia, Lotti – Via Benevento, Fermi, Salvemini, Collodi, Don Bosco. (istituti con situazioni più critiche per quanto riguarda la sicurezza) oltre alla ordinaria manutenzione ciclica.

14. LECCI

Si procederà quest’anno agli interventi fitosanitari per il controllo delle cocciniglie.

15. SAN VALENTINO: circa 23.000 mq di area verde riqualificata e attrezzata IN FASE DI
COMPLETAMENTO .

Nelle foto alcuni momenti dell’incontro

 

Museo diocesano di Andria “San Riccardo”: inaugurazione il 23 Aprile 2019

Martedì 23 Aprile, presso la chiesa Cattedrale “S. Maria Assunta in cielo”, alle ore 18.00, dopo i saluti: di Mons. Luigi Mansi, Vescovo di Andria, vi sarà la relazione di Mons. Bruno Forte, Arcivescovo di Chieti-Vasto su I NOMI DEL BELLO E IL MISTERO DI DIO “per una teologia della bellezza”.

Poi le conclusioni di Don Giannicola Agresti, Direttore del museo diocesano e alle ore 19.30 taglio del nastro e benedizione del museo in via De Anellis, 46.

Dalla chiesa Cattedrale sarà possibile seguire l’intera inaugurazione attraverso circuito chiuso e commento.

Elezioni europee: voto domiciliare per elettori affetti da infermità che ne rendano impossibile l’allontanamento dall’abitazione

Ai sensi delle disposizioni dell’art.1 del decreto-legge 3/01/2006, n.1, convertito, con modificazioni, dalla L.27/01/2006, n.22, come modificato dalla legge 7/05/2009, n.46, possono essere ammessi al voto domiciliare, gli elettori affetti da gravi infermità, tali da impedire l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano, che si trovano in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, ovvero gli elettori affetti da gravissime infermità tali che l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano risulti impossibile anche con l’ausilio dei servizi previsti dall’art. 29 della legge 5 febbraio 1992, n.104, sono ammessi nella predetta dimora.

L’elettore interessato deve far pervenire al Sindaco del Comune di Andria in un periodo compreso fra il 40° e il 20° giorno antecedente la data di votazione, ossia sino a lunedì 6 maggio 2019, una dichiarazione, in carta libera, attestante la propria volontà di esprimere il voto presso l’abitazione in cui dimora, corredata della prescritta autorizzazione sanitaria, indicando: i dati di identità e di residenza (cognome e nome, luogo e data di nascita, indirizzo di residenza e, possibilmente un recapito telefonico); nel caso in cui l’elettore dimora in una sede diversa dalla propria abitazione di residenza, indicare l’indirizzo dove l’elettore effettivamente dimora e dove sarà ammesso al voto.

Alla domanda si deve allegare:
– copia della tessera elettorale;
– Idonea certificazione sanitaria.

Certificato medico da allegare alla domanda:

La certificazione da allegare alla domanda deve essere rilasciata da un funzionario medico designato dai competenti organi dell’Azienda Sanitaria Locale in data non anteriore al quarantesimo giorno antecedente la data della votazione (16 aprile 2019) e deve contenere, oltre che i dati identificativi dell’elettore affetto dalla grave infermità, anche la formulazione, espressa nel certificato, che si tratta di un soggetto in possesso di entrambi i requisiti della “dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali” e della “impossibilità di allontanamento dall’abitazione”.

La certificazione medica deve essere rilasciata da funzionari medici i quali “non possono essere né candidati né parenti fino al quarto grado dei candidati”.

Elezioni europee: rinnovo della tessera elettorale

In vista delle prossime elezioni europee di domenica 26 maggio 2019, tutti i cittadini che abbiano ESAURITO GLI SPAZI sulla tessera elettorale destinati all’apposizione del timbro della sezione, possono recarsi presso l’Ufficio Elettorale, sito in Piazza Trieste e Trento 1° piano, negli orari d’apertura al pubblico, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30 e il martedì ed il giovedì anche nelle ore pomeridiane dalle ore 15.30 alle ore 17.15, muniti della vecchia tessera elettorale e di documento di riconoscimento, per sostituirla al fine di evitare le code che potrebbero crearsi presso gli uffici in prossimità della data delle elezioni.

Nel caso di anziani o persone impossibilitate a muoversi, la richiesta potrà essere presentata da persone appositamente delegate.

Torna la “Classica di Primavera”: fervono i preparativi per la 582^ Fiera d’Aprile – Programma

Storia, cultura e tradizioni della nostra città: una speciale rievocazione che si rinnova da oltre cinque secoli. Scaduto lunedì 25 marzo il termine ultimo per depositare le manifestazioni di interesse, si procede adesso con i preparativi della cosiddetta “Classica di Primavera”: poco più di due settimane all’attesissimo appuntamento con la 582^ edizione della Fiera d’Aprile, nata per rievocare il ritrovamento delle ossa di San Riccardo avvenuto il 23 aprile 1438 sotto il governo del Duca Francesco II del Balzo.

Da venerdì 26 a domenica 28 aprile, dunque, una tre giorni dedicata ad iniziative di carattere storico, culturale e artistico, oltre a costituire una rilevante vetrina dell’artigianato e dell’enogastronomia locale. Ad offrire un ulteriore fascino a questa manifestazione è la splendida cornice del borgo antico, uno dei più grandi del Mezzogiorno italiano. Un’organizzazione capillare, condotta con passione e dedizione dall’Assessore alla Cultura e al Turismo, avv. Francesca Magliano, in collaborazione con l’Assessorato al Marcheting Territoriale.

Non solo: con il Patto Territoriale, il GAL, il Parco Nazionale dell’Alta Murgia e le associazioni culturali e di categoria come Confcommercio e Confcaseari, si è cercato di offrire alla città una Fiera dalla forte impronta turistica e storica. C’è grande attesa, in questo senso, per il corteo storico che si snoderà lungo le vie del borgo antico cittadino: tamburi, sbandieratori, cavalli, diverse figure che rievocheranno le usanze e le tradizioni della nostra città nell’epoca rinascimentale. A vestire i panni dei figuranti ci saranno anche il Club d’Argento e l’associazione “Costruiamo il Futuro”.

Un impegno entusiastico volto, come ha affermato nei giorni scorsi l’Assessore alla Cultura e al Turismo, Francesca Magliano, “ad organizzare una fiera corale, sentita dall’intera comunità. C’è molto entusiasmo, perchè tutti insieme continuiamo a volere fortemente una città “in movimento” con passione e dedizione, senza slogan elettorali, anche perchè non c’è slogan migliore del lavoro e dell’impegno”.

Un lavoro instancabile che acquista maggior valore in considerazione di un dato di fatto non trascurabile, ossia la carenza di quelle risorse economiche necessarie per sopperire a tutte le spese che manifestazioni del genere richiedono. In questo senso, va sottolineato l’enorme sforzo da parte dell’Assessorato alla Cultura e delle preziose associazioni che hanno offerto un contributo volontario per organizzare una Fiera degna del nome e della storia che porta. #faredipiuconmeno continua ad essere lo slogan dell’Assessorato.

“È stato un percorso duro, – ha dichiarato ancora l’assessore Magliano – ostacolato dalle contingenze del momento ma alla fine ha prevalso l’entusiasmo, la collaborazione, il “saper” fare senza risorse, la forza di volontà per rendere protagonista la città di un evento storico, un po’ sbiadito, anche quando le risorse sui capitoli della cultura e del turismo abbondavano, ma identificativo. Dopo la festa patronale, San Martino Al Borgo, Natale in festa, sta per arrivare la Fiera di Aprile, che per la prima volta includerà Montegrosso (salvo interventi apocalittici di chi vuole una città morta). Fino all’ultimo giorno, all’ultima ora, all’ultimo secondo lavorerò per la collettività. Vi evidenzio che all’appello della manifestazione d’interesse sia per gli eventi culturali che per le attività produttive, hanno partecipato una ventina di associazioni, che, alle parole, preferiscono i fatti e rimboccarsi le maniche.

Un evento coordinato ed impostato dal settore Cultura e Turismo, in collaborazione con le Attività produttive, ma che verrà realizzato grazie al patrimonio umano della città. Solo per questo, andrebbe apprezzato. Mi duole che la Regione Puglia, a parte per il Festival, non dimostri un minimo di interesse per il nostro territorio da un punto di vista culturale e turistico. Confrontandomi con altri amministratori, ci siamo resi conto, vuoi per strategia politica più che territoriale, che siamo tagliati fuori dal cerchio magico. Sono mesi che ho richiesto, dopo varie sollecitazioni telefoniche, un incontro con il dipartimento cultura e con Puglia Promozione senza ricevere riscontro. Questo mi duole, i presupposti per una collaborazione strategica mi sembravano esserci, senza badare agli schieramenti politici. Comunque, anche da soli, e con orgoglio, andiamo avanti”.

Di seguito il programma della 582^ Fiera d’Aprile

17-04-2019_programma-582-fiera-daprile-1

17-04-2019_borgo-montegrosso-582-fiera-daprile-programma-2

17-04-2019_slow-food-poor-manger-3

582^ FIERA D’APRILE: presentazione ieri a Palazzo di Città

Conferenza stampa di presentazione ieri, a Palazzo di Città, della 582^ edizione de La Fiera di Aprile.

Di seguito gli interventi:

Nicola Giorgino
Questa edizione 2019 ha visto la partecipazione molto ampia, sollecitata già da gennaio scorso, alla stesura e realizzazione del programma della Fiera. Ringrazio tutte le associazioni ed i privati per lo sforzo assicurato soprattutto per averlo fatto pur in presenza di risorse scarsissime e via via ridottesi dal 2010 ad oggi. E’ tutto tracciato negli archivi comunali e dunque è senza tema di smentite che in questi anni siamo passati da edizioni della Fiera finanziate fino a 100.000 euro rispetto a quelle recenti nelle quali la disponibilità si è ridotta al minimo. Ringrazio in particolare l’assessore Magliano per la caparbietà con la quale si è mossa nella costruzione di questa rete di associazioni e le associazioni stesse per aver contribuito al successo che non mancherà a questa 582esima edizione. La novità del coinvolgimento della borgata di Montegrosso segna poi un’altra particolarità di questa edizione e speriamo che per la valorizzazione di questa borgata arrivino presto anche i fondi previsti per i Borghi Autentici ai quali ci siamo candidati.

Francesca Magliano
Anche se il momento è delicato questa città sa reagire, si è rimboccata le maniche e fa cultura in un modo diverso non solo quella facile dei rimborsi a piè di lista ma anche quella con molto volontariato e risorse limitatissime, con la politica che da indirizzi e le associazioni che fanno il resto. Quest’anno la Fiera non deluderà i cittadini:ci sarà anche il Corteo Storico con oltre 100 figuranti, Palazzo Ducale teatro di un laboratorio di ricamo, il Chiostro luogo di flash mob, e poi i musei del Confetto e del Giocattolo aperti nella 3 giorni, gli appuntamenti teatrali. Ce la stiamo mettendo tutta per fare una bella Fiera di Aprile e tutto il centro storico è mobilitato.

Pierpaolo Matera ass. alle Attività Produttive
Spesso si descrive la città in declino, piegata su se stessa ed invece, grazie alla collaborazione delle associazioni, stiamo allestendo una edizione di Fiera di Aprile che segna la reazione della parte viva della nostra comunità che decide di non parlare, ma di fare. A partire dalla novità assoluta della Borgata di Montegrosso come sede della fiera primaverile del bestiame e soprattutto delle macchine agricole con la presenza, nei giorni 27 e 28 aprile 2019, di oltre 20 aziende tra le quali molte concessionarie di spessore nazionale. Tutto questo con il coinvolgimento dell’associazione La Piscara, guidata da Nicola Miracapillo.

Franco Sansonna Consigliere Comunale
Siamo riusciti con il concorso di tutti ad organizzare, con costi irrisori per l’Amministrazione Comunale, una Fiera di Aprile con importanti novità e con il concorso vivo, consapevole, convinto e generoso delle associazioni e del volontariato cittadino. Questo mi sembra il vero dato distintivo della 582^edizione frutto dell’impegno, pancia a terra, dell’assessore alla Cultura e Turismo, Francesca Magliano, degli uffici e del volontariato.

Onofrio Spagnoletti Zeuli
Bella questa Fiera perchè porta in campagna a Montegrosso le persone che hanno voglia di aria aperta e benessere. Se l’interesse su Montegrosso sta aumentando negli ultimi anni, per esempio per l’evento sul Jazz dell’anno scorso con migliaia di turisti nelle strade della Borgata, è segno che questa voglia di turismo all’aria aperta c’è, è forte, e se arriveranno i fondi dei Borghi Autentici il rilancio di Montegrosso sarà ancora più forte. Grazie dunque per aver deciso di utilizzare Montegrosso anche come sede della Mostra delle attrezzature agricole, di street food, di seminari sull’arte culinaria.

Nelle foto la conferenza stampa

 

1 2 3 347

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" ne autorizzi il loro utilizzo.

Chiudi

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com