COVID, REFERENDUM 12 GIUGNO: raccolta il voto dei pazienti, in trattamento domiciliare o in condizioni di isolamento

Il Ministero della Salute – Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria ha adottato con la circolare n. 24924/22, recante indicazioni sulle misure di prevenzione dal rischio di infezione da SARS-CoV-2 per lo svolgimento delle consultazioni elettorali e referendarie da tenersi nell’anno 2022, ha stabilito quanto segue:

L’elettore, in trattamento domiciliare o in condizioni di isolamento, per esercitare il diritto di voto, deve far pervenire al Sindaco competente, unitamente alla dichiarazione di voler votare presso il proprio domicilio, il certificato del funzionario medico designato dall’azienda sanitaria locale che, con il consenso dell’elettore stesso, attesti la ricorrenza, quale requisito legittimante l’esercizio del voto a domicilio, la propria condizione di soggetto positivo in trattamento domiciliare o di isolamento per COVID-19.

Le condizioni minime di cautela e tutela della salute per le attività di raccolta del voto a domicilio, demandate anche a personale non sanitario, richiedono che quest’ultimo sia formato e dotato di adeguati dispositivi di protezione individuale.

I componenti del seggio speciale dovranno indossare camice/grembiule monouso, guanti, visiera con mascherina chirurgica oppure dispositivi di protezione facciale di tipo FFP2 o FFP3.

Il funzionario medico designato dai competenti organi dell’azienda sanitaria locale provvederà pertanto ad attestare, mediante apposita certificazione, la ricorrenza di una delle predette ipotesi quale condizione necessaria legittimante l’espressione del voto a domicilio.

In ogni caso, l’elettore, ai fini dell’esercizio del voto, dovrà indossare almeno la mascherina chirurgica.

Prima del posizionamento e dopo l’eliminazione delle protezioni, si deve effettuare accurata igiene delle mani con soluzione idroalcolica.

All’arrivo al domicilio dell’elettore, ferme restando le raccomandazioni circa il distanziamento di almeno un metro, ci si assicura che il votante abbia una mascherina chirurgica, altrimenti si provvede a fornirgliene una dopo accurata igienizzazione delle mani da parte dello stesso con soluzione idroalcolica.

In ogni caso, come raccomandato nei documenti ufficiali, l’igiene delle mani deve essere sempre effettuata sia prima di indossare i DPI sia dopo averli dismessi. 

Nel caso debbano votare più persone residenti presso lo stesso domicilio, le misure di cui al precedente capoverso (mascherine e igiene delle mani) vanno osservate per ciascuno dei votanti.

La scheda, dopo la votazione, sarà depositata in un’apposita busta; le matite dovranno essere sanificate al termine dell’operazione di voto.

Con il rigoroso rispetto delle indicazioni sopra descritte, le schede possono essere introdotte all’ interno delle urne delle sezioni “ordinarie”, in quanto ciò non implica rischi per il personale addetto al successivo spoglio delle stesse, da effettuarsi come di seguito descritto.

Lavoro Centro per l’Impiego di Andria: offerte sul Portale comunale

Inizia con questo primo avviso, la collaborazione tra il Comune di Andria e il Centro per l’Impiego di Andria per la pubblicazione delle offerte di lavoro.

Per inoltrare la propria candidatura occorre inviare il Curriculum Vitae firmato e completo di data e autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del GDPR UE/REG/2016/679 e del D. lgs. 196/2003 alla mail: ido.andria@regione.puglia.it scrivendo nell’oggetto “CANDIDATURA SPONTANEA” e specificando la figura professionale di interesse.

Si invitano inoltre i candidati ad iscriversi al portale dedicato “Lavoro per Te” https://lavoroperte.regione.puglia.it/welcomepage/ dove le offerte di lavoro sono in costante aggiornamento.

Per tutte le offerte occorre, in alternativa, essere registrati con SPID tramite la seguente procedura:
– alla sezione SERVIZI CON LOGIN (accesso con SPID)
– Servizi per le persone (vai alla voce CLICCA QUI)
– LOGIN CON SPID
– COMPILA IL TUO CV
– Una volta compilato il proprio curriculum vitae, sarà possibile candidarsi alle offerte di lavoro andando alla voce “CERCA OFFERTE DI LAVORO”.

Per qualsiasi informazione contattare il servizio IDO del CPI di Andria ai seguenti numeri: 080/5408356 080/5408368.

Il centro per l’impiego di Andria cerca le seguenti figure professionali:
– AGENTE DI VENDITA c/o azienda di Andria
– Aiuto cucina / sala / BAR c/o azienda di Andria
– OPERATORE DI CUCINA/AIUTO CUOCO c/o azienda di Andria
– AIUTO CUOCO c/o azienda di Andria
– AUTISTA PATENTE C+E CON CQC c/o azienda di Bisceglie
– BAGNINO c/o lido di Trani
– BARISTA/AIUTO BARISTA c/o azienda di Andria
– CARPENTIERE (SETTORE EDILIZIA) c/o ditta di Andria
– CUCITRICE c/o azienda di Minervino
– CUCITRICE CAMICERIA c/o azienda di Andria
– ELETTRICISTI c/o aziende di Andria
– ELETTROMECCANICO c/o azienda di Andria
– ELETTROTECNICO c/o azienda di Andria
– FOTOGRAFO (in villaggi centro-nord Italia) c/o villaggi di Centro e Nord Italia
– FRIGORISTA c/o ditta di Andria
– GOMMISTA c/o ditta di Canosa di Puglia
– IMPIEGATO CONTABILE c/o azienda di Andria
– MAGAZZINIERE TIROCINIO quindi anche senza esperienza c/o azienda di Andria
– MANOVALE EDILE c/o ditta di Andria
– MECCANICO c/o azienda di Canosa di Puglia
– MECCATRONICO c/o azienda di Canosa di Puglia
– MODELLISTA (ABBIGLIAMENTO) c/o azienda di Andria
– MURATORE c/o azienda di Andria
– OPERAIO SALDATORE, ASSEMBLATORE, MANUTENTORE c/o azienda di Andria
– OPERATORE TELEFONICO c/o azienda di Andria
– OPERATORE TELEFONICO c/o azienda di Barletta
– SEGRETARIA iscritto Collocamento mirato (L.68/99) c/o azienda di Barletta
– SEGRETARIE tirocini c/o aziende di Andria
– SEGRETARIA, ASSISTENTE CONSULENTE DEL LAVORO TIROCINIO (quindi anche senza esperienza) c/o azienda di Andria
– VIDEOTERMINALISTA (addetto immissione dati per agenzia scommesse) c/o azienda di Andria

18-05-2022_volantino-lavoro-per-te

PIANO SOCIALE DI ZONA Ambito di Andria: ciclo incontri

Per la definizione del V Piano Sociale di Zona 2022/2024 l’Ambito Territoriale di Andria comunica l’avvio del PERCORSO DI PROGETTAZIONE PARTECIPATA, al quale possono partecipare tutti i soggetti territorialmente interessati, i soggetti pubblici e privati impegnati nella realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi socio-sanitari, i cittadini, le parti sociali, gli organismi di tutela, i patronati, gli organismi di rappresentanza del volontariato e della cooperazione sociale, gli ordini e le associazioni professionali, le associazioni di categoria, le associazioni delle famiglie e degli utenti, i soggetti del Terzo Settore, gli Istituti Scolastici di ogni ordine e grado.

CALENDARIO INCONTRI

19/05/2022

ore 16,00

Insediamento della Rete per l’Inclusione e la protezione sociale di Ambito territoriale. Incontro con le organizzazioni sindacali, le parti sociali, il Terzo Settore, le agenzie educative e formative interessate

Sala Consiliare

Palazzo di Città

24.05.2022

ore 16,00

Tavolo di concertazione – area tematica “welfare d’accesso / pari opportunità e conciliazione vita-lavoro

Piattaforma videoconferenza

26.05.2022

ore 16,00

Tavolo di concertazione – area tematica “invecchiamento attivo / politiche per l’integrazione delle persone con disabilità e la presa in carico della non autosufficienza

Piattaforma videoconferenza

30.05.2022

ore 16,00

Tavolo di concertazione – area tematica “politiche familiari e tutela dei minori / prevenzione e contrasto di tutte le forme di maltrattamento e violenza su donne e minori

Piattaforma videoconferenza

31.05.2022

ore 16,00

Tavolo di concertazione – area tematica “promozione dell’inclusione sociale e contrasto alla povertà

Piattaforma videoconferenza

06.06.2022

ore 10,00

Tavolo territoriale di confronto con OO.SS.

Sala Giunta

Palazzo di Città

14.06.2022

ore 16,00

Restituzione risultati della concertazione e confronto assembleare

Sala Consiliare

Per la partecipazione è necessario iscriversi mediante accreditamento sul portale www.socialbricks.it (a breve operativo), strumento di informazione e comunicazione a supporto della concertazione territoriale.

L’iscrizione -precisano il Dirigente del Settore Servizi Sociali, Dott.ssa Ottavia Matera e l’Assessora alla Persona, Dora Conversano – dovrà avvenire nei termini che saranno indicati e comunque almeno un giorno prima della riunione a cui si intende partecipare.

Tutte le comunicazioni relative al percorso di concertazione e progettazione partecipata saranno disponibili sul sito web indicato ed avranno valore di formale comunicazione a tutti gli interessati

VIA MILITE IGNOTO: ISTITUZIONE SENSO UNICO DI MARCIA TRATTO E DIREZIONE DA VIA ISONZO A VIA XXIV MAGGIO

Pubblicata sull’Albo Pretorio l’ordinanza n.129 del 10/05/2022, del Settore Mobilità e Viabilità che, per evitare i congestionamenti di veicoli nella nuova rotatoria, ha istituito le seguenti variazioni alla circolazione veicolare a parziale modifica dell’ordinanza dirigenziale n. 106 del 22/04/2022, riguardante la circolazione veicolare su Via Milite Ignoto, nel tratto da Via Isonzo a Via XXIV Maggio:

a) – SENSO UNICO di marcia tratto e direzione da Via Isonzo a Via XXIV Maggio;

b) – SENSO VIETATO a tutti i veicoli nella opposta direzione;

c) – OBBLIGO di SVOLTA A DESTRA in entrata nella rotatoria con DARE PRECEDENZA ai veicoli già presenti nella rotatoria.

Navetta per Castel del Monte: nuovi orari

L’A.S.A., “Autolinee Servizi Andriesi” Società consortile a responsabilità limitata, informa che a causa dei lavori della ferrovia di interramento, ha predisposto nuovi orari e un nuovo punto di partenza per raggiungere il Castel del Monte da Andria.

La partenza con l’autolinea urbana n° 6 è da Largo Ceruti (nei pressi del Liceo Ginnasio Statale Carlo Troya).

Gli orari di partenza previsti da Andria verso il Castello sono alle ore 9.00 e alle ore 14.00.

Gli orari di ritorno dal Castel del Monte ad Andria sono alle ore 14.30 e alle ore 19.30.

Queste disposizioni resteranno in vigore sino al 31 ottobre 2022.

Pedibus: progetto MoSA – Mobilità Sostenibile Andria, come iscriversi

Si ricorda che i genitori intenzionati ad iscrivere i propri figli a pedibus -“un autobus a piedi”, iniziativa promossa dal Comune di Andria nell’ambito del progetto MoSA – Mobilità Sostenibile Andria cofinanziato dal Ministero della Transizione Ecologia con il “Programma sperimentale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro”-, devono usare il seguente link: https://www.cras-srl.it/andria/pedibus o il Qrcode riportato in calce alla presente.

Il link per le preiscrizioni sarà attivo fino al 31 maggio 2022, data ultima per la raccolta dei dati.

Qualora si dovesse sbagliare la compilazione del questionario si prega di segnalare semplicemente l’errore ai numeri o all’indirizzo mail appresso riportato NON RIPETENDO la compilazione di un nuovo modulo che genererebbe confusione per la raccolta dei dati oltre che imprecisione sul numero dei partecipanti.

Per ulteriori informazioni sull’iniziativa potete contattare i seguenti numeri di telefono in successione 0883/290302 – 290263, vi risponderà un addetto del Comune di Andria, o potete scrivere al seguente indirizzo mail: a.scarcelli@comune.andria.bt.it.

Referendum abrogativi del 12 giugno 2022: voto domiciliare per elettori affetti da infermità che ne rendano impossibile l’allontanamento dall’abitazione

Ai sensi delle disposizioni dell’art.1 del decreto-legge 3/01/2006, n.1, convertito, con modificazioni, dalla L.27/01/2006, n.22, come modificato dalla legge 7/05/2009, n.46, possono essere ammessi al voto domiciliare, gli elettori affetti da gravi infermità, tali da impedire l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano, che si trovano in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, ovvero gli elettori affetti da gravissime infermità tali che l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano risulti impossibile anche con l’ausilio dei servizi previsti dall’art. 29 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, sono ammessi al voto nella predetta dimora.

L’elettore interessato deve far pervenire al Sindaco del Comune di Andria in un periodo compreso fra il 40° e il 20° giorno antecedente la data di votazione, ossia sino a lunedì 23 maggio 2022, una dichiarazione, in carta libera, attestante la propria volontà di esprimere il voto presso l’abitazione in cui dimora, corredata della prescritta autorizzazione sanitaria, indicando i dati di identità e di residenza (cognome e nome, luogo e data di nascita, indirizzo di residenza e, possibilmente un recapito telefonico); nel caso in cui l’elettore dimora in una sede diversa dalla propria abitazione di residenza, indicare l’indirizzo dove l’elettore effettivamente dimora e dove sarà ammesso al voto.

Alla domanda si deve allegare:
– copia della tessera elettorale;
– idonea certificazione sanitaria, con l’esatta formulazione normativa in oggetto indicata.

Certificato medico da allegare alla domanda:
La certificazione sanitaria da allegare alla domanda deve essere rilasciata da un funzionario medico designato dai competenti organi dell’Azienda Sanitaria Locale in data non anteriore al quarantacinquesimo giorno antecedente la data della votazione (12 giugno 2022) che attesti l’esistenza delle condizioni di infermità di cui al comma 1 della legge 7 maggio 2009, n. 46, con prognosi di almeno sessanta giorni decorrenti dalla data di rilascio del certificato, ovvero delle condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali.

La certificazione medica deve essere rilasciata da funzionari medici i quali “non possono essere né candidati né parenti fino al quarto grado dei candidati”.

REFERENDUM POPOLARI DI DOMENICA 12 GIUGNO 2022: CONVOCAZIONE DEI COMIZI

Il Sindaco rende noto che, con decreti del Presidente della Repubblica del 6 aprile 2022, pubblicati nella Gazzetta Ufficiale – Serie Generale n. 82 del 7 aprile 2022, sono stati convocati per il giorno di domenica 12 giugno 2022 i comizi per lo svolgimento dei seguenti referendum popolari:

REFERENDUM POPOLARE N. 1
Abrogazione del Testo unico delle disposizioni in materia di incandidabilità e di divieto di ricoprire cariche elettive e di Governo conseguenti a sentenze definitive di condanna per delitti non colposi;

REFERENDUM POPOLARE N. 2
Limitazione delle misure cautelari: abrogazione dell’ultimo inciso dell’art. 274, comma 1, lettera c), codice di procedura penale, in materia di misure cautelari e, segnatamente, di esigenze cautelari, nel processo penale;

REFERENDUM POPOLARE N. 3
Separazione delle funzioni dei magistrati. Abrogazione delle norme in materia di ordinamento giudiziario che consentono il passaggio dalle funzioni giudicanti a quelle requirenti e viceversa nella carriera dei magistrati;

REFERENDUM POPOLARE N. 4
Partecipazione dei membri laici a tutte le deliberazioni del Consiglio direttivo della Corte di cassazione e dei consigli giudiziari. Abrogazione di norme in materia di composizione del Consiglio direttivo della Corte di cassazione e dei consigli giudiziari e delle competenze dei membri laici che ne fanno parte;

REFERENDUM POPOLARE N. 5
Abrogazione di norme in materia di elezioni dei componenti togati del Consiglio superiore della magistratura.

Le operazioni preliminari degli uffici di sezione cominceranno alle ore 16 di sabato 11 giugno 2022.

LA VOTAZIONE SI SVOLGERÀ DOMENICA 12 GIUGNO 2022 DALLE ORE 7 ALLE ORE 23.

27-04-2022_referendum-popolari-di-domenica-12-giugno-2022-convocazione-dei-comizi

1 2 3 4

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" ne autorizzi il loro utilizzo.

Chiudi

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com