Il Ministero dell’Agricoltura della Sovranità Alimentare e delle Foreste ha dichiarato l’esistenza del carattere eccezionale dell’evento calamitoso “SICCITÀ DAL 1 GENNAIO AL 30 SETTEMBRE 2022”.

Pertanto, vengono riconosciute, in favore delle imprese agricole di cui all’art.2135 del C.C. iscritte alla Camera di Commercio (alla data dell’evento) e titolari di fascicolo aziendale convalidato all’anno di riferimento dell’evento calamitoso (2022), che hanno subito danni di entità superiore al 30% dell’intera P.L.V. aziendale, le provvidenze previste dall’ art. 5 comma 2 del Decreto Legislativo 29.03.04 n. 102 e s.m.i. – coerentemente con l’art. 25 del Reg.to (UE) n. 702/2014, (modificato ed integrato dal D.L. 9 agosto 2022 n. 115 e convertito, con modificazioni, nella Legge 21 settembre 2022 n. 143 art. 13):

– lett. a) contributi in conto capitale fino all’80% (fino al 90% per le zone svantaggiate) del danno accertato sulla base della P.L.V. ordinaria accertata secondo i criteri della Circolare applicativa Ministeriale – DISR 06 – prot.583726 del 15/11/2022;

– lett. b) prestiti ad ammortamento quinquennale per le esigenze di esercizio dell’anno 2022 e anno successivo;

– lett. c) “proroga di 24 mesi delle scadenze delle rate delle operazioni di credito agrario di esercizio, di miglioramento e di credito ordinario” – (di cui all’art.7 d.lgs. 29/03/2004 n.102);

– lett. d) “esonero parziale del pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali propri e per i lavoratori dipendenti” (di cui all’art.8 d.lgs. 29/03/2004 n.102) (da richiedere direttamente all’INPS a cura delle aziende che saranno ammesse a beneficio).

L’intero Agro del Comune di Andria è interessato alle avversità, con un danno pari al 34,10% a carico di cereali, leguminose da granella, ortaggi, olivo da tavola e da olio, vigneto da vino e da tavola, fruttiferi, mandorlo, foraggere e pascolo.

Ai fini del riconoscimento delle provvidenze le aziende possono presentare, improrogabilmente entro: il giorno 20 FEBBRAIO 2023, apposita istanza singola, solo ed esclusivamente tramite posta elettronica certificata, al seguente indirizzo PEC: sviluppoeconomico@cert.comune.andria.bt.it.

Le aziende con fondi ubicati in più Comuni dovranno presentare domanda presso il Comune ove ricade la maggior superficie.

LE SEGNALAZIONI PRECEDENTEMENTE CONSEGNATE AL COMUNE NON HANNO ALCUN VALORE AI FINI DELLA RICHIESTA DEI BENEFICI.

Eventuali informazioni possono essere richieste ai numeri 0883/290379 Dott. E. Crocetta – 0883/290693 Sig. Rosalia Porro.

In allegato il modello di domanda e il manifesto.

20-01-2023_modello-domanda-siccita-2022-ex

19-01-2023_manifesto-siccita-2022

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" ne autorizzi il loro utilizzo.

Chiudi

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com