La manifestazione intitolata E’ tempo di…”, realizzata presso il Plesso Federico II di Svevia, è stata promossa dalla Dirigente dott.ssa Celestina Martinelli e resa possibile grazie alla collaborazione di tutti i protagonisti della comunità scolastica…docenti, alunni, collaboratori scolastici e famiglie.

Il titolo nasce dalla consapevolezza che sia giunto il tempo di ascoltare i nostri alunni, lasciare esprimere le emozioni nel modo a loro più consono. Ecco che prendono spazio canzoncine, filastrocche, letture, riflessioni, poesie, balletti.

Il tempo è interpretato sotto vari aspetti a significare le differenti età dei protagonisti.

Prima di ogni esibizione ogni classe ha collocato su un pannello una frase elaborata o mutuata da autori vari fino a comporre un alveare nell’ambito della settimana che Lega Ambiente dedica alla sensibilizzazione e tutela del nostro Pianeta.

Hanno aperto la manifestazione gli alunni delle classi prime che hanno intonato “What’s your name” quasi a dirci che siamo capaci di esprimere la nostra identità anche attraverso l’apprendimento della lingua straniera.

Subito dopo gli alunni delle classi seconde hanno interpretato il presente ricorrendo a parole in rime e a sketch nella convinzione che il sorriso sia la chiave per affrontare il futuro.

E’ arrivato il momento delle classi terze che hanno affrontato il tema del tempo come occasione per sentire e capire i propri pensieri e gli stati d’animo come la paura che porterà “Berta, la lucertola..” a scoprire qualcosa che nessun’altra lucertola poteva immaginare.

Ma il tempo è anche la forma che diamo ai passaggi del nostro viaggio, come spiega l’autore Gianluca Caporaso che gli alunni delle classi terze hanno conosciuto attraverso l’analisi della sua ultima pubblicazione ”Tempo al tempo” – Rime sulla vita che viene e va”.

Le classi quarte hanno l’attenzione sulla musica come linguaggio universale che produce armonia non solo per l’umanità ma anche nell’ambiente con riferimento all’agenda 2030.

Hanno concluso la manifestazione i ragazzi delle classi quinte che attraverso il linguaggio della poesia e della danza hanno espresso tutto il loro entusiasmo per il percorso scolastico che sta per concludersi con lo sguardo rivolto al futuro.

Al termine del suo intervento, la Dirigente ha destinato 20 tablet, donati il 12 aprile c.a. dal Rotary Club Andria Castelli Svevi, agli alunni di una classe prima del Plesso Federico II a testimoniare l’attenzione pedagogica verso forme tecnologiche a supporto delle strategie tradizionali di apprendimento.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" ne autorizzi il loro utilizzo.

Chiudi

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com